VIAGGIARE, STUDIARE, LAVORARE IN USA PARTE 2


Facciamo un passo indietro e riprendiamo la prima parte di questo post pubblicata qualche tempo fa e che potete leggere cliccando qui.

Abbiamo detto che per trascorrere una vacanza in USA serve l’ESTA che vi permette di rimanere sul suolo americano per 90 giorni.

Qualora decidiate, durante questi tre mesi, di fare un corso d’inglese NON intensivo, ovvero meno di 20 ore a settimana, non è necessario ottener un visto. L’ESTA di per se è più che sufficiente.

Quando serve il visto?

  • Corso d’inglese intensivo (+ 20 ore a settimana, es: preparazione al TOEFL, l’esame d’inglese più richiesto dalle università americane)
  • Certificate Program ( la UCLA e la UCSD Extension offrono una varietà di corsi per stranieri della durata massima di un anno. Il Certificate Program può essere un’ottima scelta per coloro che hanno già ottenuto una laurea ma vogliono approfondire alcune aree di studio. I Certificate di un anno offrono anche la possibilità di ottenere l’OPT, Optional Practical Training che vi permette di lavorare in USA per un anno e qualche rara volta, vi apre le porte al visto H1-B.( qualche volta vuol dire che dovete davvero essere fortunati e trovarvi nel posto giusto al momento giusto!!) A livello di costi, frequentare un Certificate Program è decisamente un investimento: parliamo di cifre che si aggirano intorno ai 10,000- 15,000 $ per un anno intero, più ovviamente le spese di trasferimento, vitto e alloggio. Certo, paragonato al costo dell’università vera e propria in USA…. Non è nulla!
  • Frequentare l’università
  • I dottorati e i post dottorati

Il visto che viene rilasciato comunemente è il visto per studenti F-1. 

Per i dottorati e post, essendo gli studenti pagati durante i 4-5 anni di ricerca, spesso è possibile scegliere tra F-1 e J-1. Questo perché il visto F-1 non permette al marito o alla moglie di lavorare mentre il visto J-1, con previa autorizzazione da parte dell’USCIS, permette al consorte di cercare un impiego.

Ma torniamo al nostro bellissimo visto F-1 e a come ottenerlo.

Il primo consiglio è di non fare tutto di fretta e all’ultimo minuto. Lasciate una finestra di due tre mesi per la richiesta di visto.

University of California, San Diego

University of California, San Diego

Una volta scelta la scuola o università che volete frequentare, dovrete preparare i documenti necessari quali il pagamento dell’iscrizione, estratto conto bancario o lettera da parte dei vostri genitori che attesti la presenza di fondi necessari per sopravvivere un anno in USA, certificato di laurea tradotto in inglese qualora vi stiate iscrivendo a un Certificate o ad un Master, Dottorato e così via.

Ad iscrizione avvenuta, vi verrà spedito a casa il modulo I-20 indispensabile, insieme al modulo D-160 per la richiesta di visto e che contiene il vostro codice SEVIS necessario per il pagamento dei 200$ di tassa di richiesta visto. Potete pagare tramite Western Union oppure dal sito internet.

Una volta compilato anche il modulo D-160 , riceverete un altro codice che vi permetterà di prenotare un colloquio in consolato che costa sui 180$.

Ricordatevi di avere a portata di mano una fotografia digitale che verrà caricata sul modulo D-160.

Per prenotare il colloquio in consolato dovrete accedere al sito internet e scegliere tra le date disponibili nella location da voi prescelta (Milano, Firenze, Roma, Napoli). Una volta prenotato l’appuntamento potete comunque cambiare data ed orario in caso di necessità sempre dal sito internet.

Il giorno del colloquio: siate puntuali (meglio aspettare che tornare a casa a mani vuote!!).Una volta in consolato dovrete aspettare fuori fino all’orario stabilito. Ricordatevi che NON potete essere accompagnati all’interno e che dovrete lasciare borse e telefoni all’esterno ( a Milano, il bar vicino al consolato offre il servizio guardaroba).

Durante l’intervista dovrete parlare in inglese e le domande più comuni sono: perché state richiedendo il visto, la scuola in cui studierete in USA, quanto tempo rimarrete, cosa volete fare dopo il corso, dove risiede la vostra famiglia ecc.. Non siate agitati e rispondete alle domande senza esitare. Lo scopo dell’intervista è capire se siete un potenziale futuro immigrato oppure se volete semplicemente studiare in USA.

Fate un check di tutti i documenti prima di uscire di casa:

  • passaporto valido
  • modulo I-20
  • ricevuta del pagamento della tassa consolare
  • ricevuta del pagamento SEVIS
  • fototessera
  • estratto conto bancario
  • prove del vostro ritorno in Italia (lavoro, proprietà, conto corrente intestato; si potrebbe aprire una discussione su questo punto, ci sono persone a cui è stato approvato il visto senza prove effettive e persone che avevano le carte in regola e non hanno avuto il visto. Non ci sono delle regole fisse ma la cosa importante è che abbiate fondi a sufficienza per non essere un peso per il paese in cui volete studiare e che abbiate una chiara intenzione di tornare a casa dopo gli studi).

Il visto F-1 è valido per la durata del corso a cui siete iscritti e dura 5 anni.

Un consiglio che mi sento di dare, affidatevi ad una scuola o università certificata che sia in grado di assistervi durante il processo di richiesta del visto, io sconsiglio il fai da te, uno stupido errore può compromettere l’ottenimento del visto.

E qui sotto una bella foto della Geisel Library della University of California, San Diego. L’edificio prende il nome dagli storici residenti  di La Jolla, Audrey e Theodor Seuss Geisel (più conosciuto come Dr. Seuss)  per le loro donazioni e la loro devozione alla cultura.

Geisel Library, University of California, San Diego

Geisel Library, University of California, San Diego

Leave a Reply